Consiglio-del-mese-Luglio-quale-frutta-e-verdura-comprare-B-Woman-1200x1200.jpeg

Luglio: quali verdure e quale frutta comprare in questo mese?

🌻🍉🌻 L’anguria è il simbolo dell’estate e con il mese di luglio siamo decisamente nel pieno della stagione più calda e spensierata!

Ecco i consigli B-Woman su quali verdura e frutta non possono mancare nel carrello della spesa di luglio.

🥒🌶🍆VERDURE E LEGUMI
Fagioli, bietola, ceci, cetrioli, fagiolini, fiori di zucca, melanzane, lenticchie, patate novelle, peperoncino verde, peperoni, pomodori, ravanelli, rucola, scalogni, zucchine, carote, cetrioli, cicoria, rabarbaro

🍉🍑🍒 FRUTTA
Anguria, albicocche, susine, amarene, ciliegie, fragole, fichi, fichi d’india, lamponi, mandorle, melone, mirtilli, more da gelso, noci, pesca bianca, pesca gialla, prugne, ribes, uva, uva spina, limoni, nespole

Frutta
Verdure e legumi

Il-pavimento-pelvico-1200x1200.jpeg

Prendersi cura del proprio pavimento pelvico deve diventare una buona abitudine

Cos’è il pavimento pelvico?

Il Pavimento pelvico è l’insieme di muscoli e tessuto connettivo che chiude in basso la cavità addominale e corrisponde all’area genito-urinaria-anale.

In condizioni fisiologiche normali contribuisce a mantenere in posizione gli organi pelvici (utero, vagina, vescica, uretra e retto) sostenendoli sia nelle normali attività quotidiane (camminare, saltare, sollevare pesi) sia in seguito a improvvise alterazioni della pressione intraddominale (starnuti, tosse) e interviene nel loro corretto funzionamento.

Perché questi muscoli sono così importanti nella vita di una donna?

Il pavimento pelvico è coinvolto in maniera attiva:

  • nella continenza e minzione nella funzione urinaria e nella continenza e defecazione nell’atto defecatorio. Quando queste funzioni sono compromesse possono manifestarsi disfunzioni come l’incontinenza urinaria o fecale, la stipsi, la ritenzione urinaria etc.;
  • nella sfera sessuale, la muscolatura è complice nell’attuazione del riflesso orgasmico. È consigliabile nei casi di disfunzioni genito-sessuali proporre trattamenti mirati, multifattoriali ed efficaci in collaborazione con lo psicoterapeuta per aumentare la probabilità di out come positivo;
  • nella sfera riproduttiva il p.p. è interessato nel supporto del feto che si sviluppa durante la gestazione e nella formazione del canale del parto durante la nascita. È possibile preparare la muscolatura preventivamente abbassando la possibilità di incorrere in lacerazioni da parto;
  • nella biomeccanica, il p.p. è complice insieme ai muscoli del tronco nel dare stabilità al corpo durante i movimenti, adattandosi per garantire l’equilibrio e l’armonia nei gesti del corpo. Alterazioni della postura, algie lombari, sovraccarichi funzionali derivati dallo sport possono generare ipertono e dolori della muscolatura pelvica, prolassi etc..

Perché è importante prendere consapevolezza del proprio pavimento pelvico?

A prescindere dall’età e dalle scelte di vita della donna è importante prendere consapevolezza del proprio pavimento pelvico.

Quando le funzioni sopra descritte sono compromesse, si presentano le disfunzioni che con la loro sintomatologia clinica più o meno marcata vanno ad intaccare la qualità della vita ed il benessere della donna nel suo complesso.

Perché è importante conoscere questa muscolatura?

Conoscere questa muscolatura aiuta nella prevenzione dei fattori di rischio e nella gestione delle disfunzioni che andranno trattate mediante la presa in carico da parte di uno specialista in riabilitazione del pavimento pelvico, il quale sulla base di una valutazione clinica strutturerà un percorso terapeutico personalizzato volto al ripristino delle corrette funzioni fisiologiche.

N.B. La riabilitazione del pavimento pelvico non presenta controindicazioni ne interferisce con altre terapie.

Quali sono i segni che indicano una disfunzione del Pavimento Pelvico?

  • Hai sofferto di infezioni vaginali ricorrenti?
  • Hai alterazioni della normale lubrificazione vaginale? Alterazioni dovute a squilibri ormonali o a terapie farmacologiche in atto?
  • Hai effettuato terapie ormali?
  • Riesci ad interrompere il getto urinario mentre sei in bagno senza difficoltà? (autotest)
  • A volte/frequentemente perdi urina facendo sforzi (tosse, starnuto, sollevamento di pesi)? Ti è successo in gravidanza ed ora non più?
  • Lo stimolo della pipì a volte/frequentemente ti sembra urgente e di difficile procrastinazione?
  • Quante volte hai lo stimolo alla minzione durante la giornata? < di 6 volte, > di 6 volte?
  • Hai mai la sensazione di non aver mai svuotato bene la vescica e di dover tornare in bagno?
  • Hai mai delle difficoltà e/o dolore durante i rapporti sessuali?
  • Hai una scarsa percezione durante il rapporto sessuale?
  • Hai subito interventi chirurgici addominali?
  • Durante il parto ti è stata fatta l’episiotomia?
  • In gravidanza hai sofferto di episodi di lombalgia acuta? Anche nel post-partum?
  • Ti capita di percepire una sensazione di peso a livello pelvico?
  • Ti succede di avere difficoltà a trattenere gas intestinali o feci?
  • Soffri di Stitichezza?
  • Hai difficoltà ad andare in bagno?

 

Telefona al numero +39 3939259908     e prenota una seduta di riabilitazione del Pavimento Pelvico con la fisioterapista Chiara Torresetti, specializzata in Riabilitazione del Pavimento Pelvico, Docente presso il Master di I livello in “Pavimento Pelvico e Riabilitazione”- Università La Sapienza di Roma e Relatrice a corsi AIUG


Estate-e-idratazione-2-1200x1200.jpeg

L’importanza di idratare il nostro corpo. Ecco come

Spesso ci dimentichiamo di bere, troppo presi a fare altro. In Estate è ancora più importante mantenersi idratati poiché con l’aumento delle temperature si perdono più liquidi, sia con la sudorazione (con cui si espellono anche sali minerali) che tramite la respirazione. Questi liquidi, assieme a sali minerali e vitamine vanno reintegrati!

In che modo?

Meglio bere poco, ma spesso. Prefissatevi che ogni tot di tempo oppure ogni tot appuntamenti nella giornata, bevete un bicchiere di acqua a piccoli sorsi.
Può facilitarvi in questo, l’utilizzo di acque aromatizzate anche e solo con del succo di limone fresco.

Inoltre è consigliato il consumo di cibi ricchi di acqua come frutta e verdura cruda: anguria, melone, cetrioli, ma anche yogurt e centrifugati.

Ovviamente, la scelta principale resterà la reintegrazione di acqua con altrettanta acqua, così da controllare meglio l’introito calorico e di zuccheri normalmente presenti nella frutta.

E per i più piccoli?

Per i più piccoli si possono preparare dei ghiaccioli fatti in casa con frutta fresca per incentivare la loro idratazione e, cosa importante: offrite sempre dell’acqua anche se il bambino non ne ha fatto richiesta!


Riso-basmati-limone-e-zucchine.png

Riso basmati limone e zucchine

Ingredienti per due persone

  • 150 gr di mix di riso basmati
  • 350 gr di zucchine romanesche
  • 1 limone bio
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • radice di zenzero
  • menta
  • olio e sale qp
  • 1 spicchio di aglio

Preparazione

Grattugiate finemente le zucchine. In una padella antiaderente scaldate l’olio insieme ad uno spicchio di aglio schiacciato. Unite poi le zucchine grattugiate e lasciate cuocere a fuoco basso con un coperchio per circa 10 minuti. Aggiungete ora la menta, la curcuma, lo zenzero e la buccia del limone grattugiato. Lasciate cuocere per altri 5 minuti. Nel frattempo, cuocete il riso due minuti in meno rispetto a quanto indicato sulla confezione. Saltate il riso in padella con un po’ di acqua di cottura insieme alle zucchine.

Ricette ideate dalla nutrizionista  Gemma Fabozzi in collaborazione con Mara Soul Kitchen 

 


Spaghetti-pomodorini-curcuma-e-zenzero.png

Spaghetti pomodorini, curcuma e zenzero

Ingredienti per due persone

  • 150 gr di pasta di grano saraceno o farro o grano duro
  • 350 gr di pomodorini datterino
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1/2 radice di zenzero
  • sale e olio qb
  • uno spicchio di aglio
  • basilico

Preparazione

In una pentola capiente porta ad ebollizione l’acqua. Nel frattempo, in una padella antiaderente riscalda l’olio con uno spicchio di aglio schiacciato. Non appena caldo unisci i pomodorini tagliati a pezzetti, abbassa la fiamma, copri con un coperchio e lascia cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti. Trascorso il tempo necessario, togli il coperchio e schiaccia i pomodorini con una forchetta fino a formare una crema, unisci poi un cucchiaino di curcuma, il basilico e lo zenzero grattugiato. Lascia cuocere ancora per circa 10 minuti.

Cuoci la pasta due minuti in meno rispetto al tempo indicato sulla confezione e tieni da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura. Fai saltare in padella la pasta nel sugo di pomodorini con l’acqua di cottura e servi con basilico fresco.

Ricette ideate dalla nutrizionista  Gemma Fabozzi in collaborazione con Mara Soul Kitchen 


Plumcake-alle-mandorle-senza-burro-senza-zucchero-e-senza-glutine.png

Plumcake alle mandorle, senza burro, senza zucchero e senza glutine

Ingredienti

  • 200 gr di farina di mandorle
  • 4 uova
  • 200 gr di cioccolato fondente 85%
  • 1 banana grande matura
  • Un cucchiaino di bicarbonato
  • Gocce di limone
  • Due cucchiai di uvetta
  • 60 ml di kefir
  • Noci Pecan per decorare

Preparazione

Separa gli albumi dai tuorli e montali a neve ben ferma. Schiaccia la banana, unisci i tuorli e mescola bene. Aggiungi poi la farina di mandorle, il bicarbonato con sopra qualche goccia di limone (questo passaggio è fondamentale per attivare l’azione lievitante), il kefir e il cioccolato fondente a pezzetti. Amalgama bene tutto in modo da formare una crema liscia. Unisci infine gli albumi  lentamente.

Olia una teglia da plum-cake, versa il composto e cospargi la superficie di noci pecan. Cuoci in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti, fai sempre la prova stecchino prima di sfornarla.

Ricette ideate dalla nutrizionista  Gemma Fabozzi in collaborazione con Mara Soul Kitchen 


Torta-pistacchi-e-cioccolato-fondente-1.png

Torta pistacchi e cioccolato fondente

Ingredienti
80 gr di farina di pistacchi
120 gr di farina di farro
3 uova
200 gr di ricotta
1 bustina di lievito
50 gr di zucchero di canna
100 gr di cioccolato fondente

Preparazione
In una ciotola unisci le uova allo zucchero e con l’aiuto delle fruste elettriche montale per circa 10 minuti o fino a quando saranno raddoppiate di volume.  In un’altra ciotola versa le farine, il lievito e la ricotta e mescola bene tutto. Unisci lentamente le uova montate al composto di ricotta e farina, facendo attenzione a non smontarlo, infine aggiungi il cioccolato fondente a pezzi grossolani.

Olia una teglia dal diametro di 22 cm, versa il composto preparato, ricopri la superficie con granella di pistacchi e cuoci in forno caldo a 180 gradi per circa 40 minuti, fai sempre la prova stecchino prima di sfornarla.

Ricette ideate dalla nutrizionista  Gemma Fabozzi in collaborazione con Mara Soul Kitchen 


Torta-cocco-e-cioccolato-senza-burro-e-senza-zucchero.png

Torta cocco e cioccolato senza burro e senza zucchero

Ingredienti

  • 70 gr di cocco rapè
  • 80 gr di farina (io tipo 1)
  • 3 uova
  • 150 gr di yogurt
  • 40 gr di miele
  • 40 gr di uvetta
  • 100 gr di cioccolato fondente (io 85%)
  • 1 bustina di lievito per dolci

Preparazione

Con l’aiuto delle fruste elettriche monta le uova con il miele fino a quando saranno gonfie e spumose (circa 10 minuti). Unisci poi il cocco, la farina, il lievito e lo yogurt. Continua a montare per amalgamare bene tutto. Unisci infine l’uvetta e il cioccolato tagliato a pezzetti.

Olia una teglia dal diametro di 20/22 cm e cuoci in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 35 minuti.

Ricette ideate dalla nutrizionista  Gemma Fabozzi in collaborazione con Mara Soul Kitchen 


Torta-al-cioccolato-senza-zucchero.png

Torta al cioccolato senza zucchero

Ingredienti

  • 4 uova
  • 30 gr di nocciole tritate
  • 200 gr di cioccolato fondente 85%
  • 40 gr di zucchero di canna integrale
  • 50 gr di farina di castagne
  • 1 cucchiaino di bicarbonato

Preparazione

Separa i tuorli dagli albumi e montali a neve ben ferma. Sciogli a bagnomaria il cioccolato. Unisci lo zucchero ai tuorli e mescola bene, aggiungi poi la farina di castagne, le nocciole e il bicarbonato con qualche goccia di limone. Mescola tutto e unisci infine il cioccolato fuso e gli albumi a neve (lentamente dall’alto verso il basso). Olia una teglia dal diametro di 20/22 cm e cuoci in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 35 minuti

Ricette ideate dalla nutrizionista  Gemma Fabozzi in collaborazione con Mara Soul Kitchen 


Barrette-al-cioccolato-e-cocco-senza-glutine-e-senza-zucchero.jpg

Barrette al cioccolato e cocco senza glutine e senza zucchero

Ingredienti
70 gr di grano saraceno soffiato (o riso soffiato)
1 banana matura
100 gr di cioccolato fondente
40 gr di crema di mandorle
40 gr di cocco rape

Preparazione
Unisci alla banana schiacciata i fiocchi soffiati e la crema di mandorle, mescola bene tutto. Sciogli a bagnomaria il cioccolato e uniscilo al composto preparato. Stendi l’impasto su un foglio di carta da forno formando un rettangolo, cospargi la superficie di cocco, copri con la carta da forno e lascia riposare in frigo per almeno 4 ore. Taglia a barrette irregolari.

Ricette ideate dalla nutrizionista  Gemma Fabozzi in collaborazione con Mara Soul Kitchen 


B-WOMAN Srl

Via dei Monti Parioli 6, 00197 Roma
PI e CF 14999761001
Pec: b-womansrl@legalmail.it
Mail: info@b-woman.it
www.b-woman.it

Tel: 06/92599080
Tel: 06/92599081
Mob: 393-9259908

Orari

Lun 09.30 – 18:00
Mar 09.30 – 19:00
Mer 09.30 – 19:00
Gio 09.30 – 19:00
Ven 09.30 – 18:00
Sab – Dom Chiuso

Seguici anche su Facebook!

Copyright by B-Woman 2019. All rights reserved.