Infertilità e vacanze: la tempesta perfetta

Infertilita-e-vacanze-la-tempesta-perfetta.-I-consigli-della-psicologa-Federica-Faustini.png

Si avvicina il Natale, periodo di festa e di gioia per tutti, tranne per coloro che vorrebbero eliminarlo dal calendario.

“Molte coppie che stanno combattendo ancora con l’infertilità vivono questo periodo dell’anno con un rinnovato senso di isolamento e solitudine – spiega la psicologa e psicoterapeuta di B-Woman Federica Faustini – perché di nuovo si trovano a dover fare i conti con la frase ‘non è il Natale che immaginavamo’. Ed è difficile esternare dolore o delusione o stanchezza in un periodo in cui tutti sembrano sorridere. Biglietti d’auguri che incorniciano famiglie perfette. Feed di Instagram pieni di bambini travestiti a tema natalizio, speciali televisivi per le vacanze che ritraggono famiglie con bambini, sono dolorosi promemoria di ciò che si desidererebbe tanto avere, ma che non si ha ancora. In effetti le festività natalizie sembrano amplificare il sentirsi infertili in un mondo fertile. Ma capiamo il perché, prosegue la psicologa”.

“Il Natale stesso, infatti, è la celebrazione di una storia di nascita miracolosa. Il periodo delle vacanze è un indice del tempo che passa. La fine di ogni anno rappresenta sempre un passaggio tra la fine di un ciclo e l’inizio di qualcosa di nuovo dove viene riposto il massimo della speranza. Ovvero è il motore vitale per le coppie infertili per poter perseverare nel loro percorso: “si spera che il prossimo Natale sarà diverso” … Ed è vero. La vita può cambiare in un solo giorno, figuriamoci in un anno. Ma non sappiamo a priori se dentro quel cambiamento ci sarà una gravidanza, unico vero cambiamento bramato e desiderato dalle coppie”.

“C’è poi la famiglia…continua la Dr.ssa Faustini. Le festività natalizie, infatti, riuniscono le famiglie e conosciamo tutti quell’alternanza tra gioia e pressione o stress che possono portare le riunioni di famiglia. Ci potrà essere sempre una zia Francesca che chiederà alla coppia “se hanno qualche buona notizia da condividere”, o la cugina Giulia che suggerisce alla coppia l’odiatissimo consiglio: “ma perché non andate in vacanza e vi rilassate un pò? Vedrete che se non ci pensate più il bambino arriverà, o la nonna che riferisce che la nipote dell’amica non riusciva a rimanere incinta, ma che dopo essersi informata sull’adozione è riuscita a concepire naturalmente. Ma anche i silenzi possono essere faticosi, se non si fanno domande, vuol dire che non c’è nulla da sapere e se non c’è nulla da sapere significa che non ci si aspetta più che qualcosa accada, anche questo può essere molto doloroso per una coppia…”

Allora come affrontare tutto questo?

“Ecco alcuni consigli utili per non farsi sovrastare dalla “tempesta Natalizia”:

Pianifica in anticipo gli eventi
Cerchiamo di capire quali eventi festivi possono essere più difficili da gestire emotivamente in modo da poter scegliere a quale partecipare. È importante ricordare che ciò che può essere stato tollerabile un anno, può diventare difficile negli anni successivi.

Gestiamo i social media
Se i social media diventano un ulteriore fonte di stress o di frustrazione, si potrebbe decidere di disintossicarsi per un pò, almeno fino alla fine del periodo natalizio.

Organizziamo un viaggio se desiderato
Molte persone dicono che amano viaggiare durante le festività natalizie ma non possono pianificare perché spesso devono adattarsi a quelli che possono essere eventuali imprevisti durante un trattamento di fecondazione assistita. Potrebbe essere utile in questo caso, prenotare il viaggio con l’assicurazione di viaggio in modo tale che vita non sembri sempre in attesa.

Diamoci il permesso di abbandonare il piano
Per quanta pianificazione e preparazione una coppia possa dedicare alla gestione emotiva del periodo natalizio, è impossibile sapere come ci si sentirà in un dato giorno. Anche se abbiamo detto di sì a qualche evento, cerchiamo sempre di ascoltarci e comprendere se effettivamente è giusto andare. È molto importante ascoltarsi ed essere onesti con noi stessi.

Creiamo rituali e tradizioni personali
Spesso sento le persone dire che vogliono aspettare per iniziare le loro tradizioni natalizie fino a quando non avranno figli. È importante creare le tradizioni che ci sembrano giuste ora. Tutte le tradizioni si evolvono nel tempo.

Stabiliamo dei limiti
Stabiliamo noi come porci di fronte a domande scomode, capiamo se può esserci utile aprirci e accogliere le varie domande, creando uno spazio per poterci sfogare o se al contrario, preferiamo proteggersi e tenere privati alcuni temi, in tal caso è importante dirlo, essere assertivi, essere capaci di dire di no, non è mai egoismo, ma un atto d’amore verso noi stessi.

Informiamoci
Molte coppie speri mentano ansia e incertezza, perché si trovano a metà percorso e non sanno se e come proseguire durante le festività natalizie. E’ fondamentale richiedere tutte le informazioni necessarie al Cento di fecondazione al quale ci si è rivolti per sapere come si proseguirà durante quei giorni.

Non giudichiamoci
Diamoci il permesso di sentire rabbia, paura, tristezza, invidia, in un periodo dell’anno in cui ciascuna di queste emozioni può risultare amplificata, cerchiamo di sentire le nostre emozioni, senza etichettarle e senza giudicarsi in base ad esse… è normale sentirsi in questo modo.

Abbiamo cura di noi stessi
Prenditi un pò di tempo. Mettiti al primo posto. Cosa ti ricaricherà? Trovalo e fallo!
Natale, è anche tempo libero. Ed è fondamentale cercare di occupare quel tempo in modo costruttivo. Spesso ci si fa sommergere totalmente dal problema che ci si dimentica di se stessi. È molto importante, in questi casi, fermarsi, ascoltarsi e chiedersi cosa ci può essere utile, come vogliamo riempir questo tempo. Non importa cosa si sceglie, l’importante è che le cose scelte ci aiutino a ricentrarci, perchè è in questo modo che troviamo le energie per affrontare un percorso cosi faticoso.

Guarda il video della Dr.ssa Faustini


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


B-WOMAN Srl

Via dei Monti Parioli 6, 00197 Roma
PI e CF 14999761001
Pec: b-womansrl@legalmail.it
Mail: info@b-woman.it
www.b-woman.it

Tel: 06/92599080
Tel: 06/92599081
Mob: 393-9259908

Orari

 Lun 09.30 – 18:30
 Mar 09.30 – 18:30
 Mer 09.30 – 18:30
 Gio 09.30 – 18:30
 Ven 09.30 – 13:30
 Sab – Dom Chiuso

Lavora con noi

B-woman cerca nuove figure professionali da inserire nel proprio team su ROMA – MILANO – TORINO

Inviare il proprio CV alla mail
collaboratori@b-woman.it

Copyright B-Woman 2022. All rights reserved.