Come affrontare i pasti di Natale?

Come-affrontare-i-pasti-di-Natale-I-consigli-della-nutrizionista-B-Woman-Giulia-Raponi--1200x1200.png

Dopo tante attenzioni durante l’anno, arrivano le feste di Natale e si teme di mandare all’aria tutto il lavoro fatto..  Assolutamente no!

“Il Natale, infatti – afferma la Biologa Nutrizionista B-Woman Giulia Raponi – è un banco di prova per mettere in atto le strategie adottate insieme fino a questo momento.

Consigli

Ecco alcuni consigli – prosegue la nutrizionista – per tranquillizzare tutti e affrontare queste feste con il sorriso!”

I giorni precedenti la vigilia
I giorni precedenti la vigilia devono proseguire come al solito, senza eccessi, con una buona quota di verdure e grassi buoni.

Il pranzo prima del 24
Dovrebbe essere un pasto a basso carico glicemico:
– un secondo;
– una verdura cruda condita con olio e limone;
– 2 clementine o un pò di melograno;
– spuntini a base di frutta secca o pinzimonio di verdure;
– fare attività fisica;
– lontano il pane!!

IMPORTANTE
Non arrivare alla cena del 24 con un digiuno alle spalle.

La vigilia di Natale
Colazione
Importante partire con una colazione amica dell’apparato digerente:
un decotto di zenzero e limone, un pò di Kefir bianco con 2-3 noci e dei frutti rossi.
Spuntino
A metà mattina un pinzimonio di verdure o 1/2 avocado con olio e limone, la presenza dei grassi aiuterà il senso di sazietà e l’equilibrio glicemico.
Pranzo
Una buona fonte di proteine (pesce, uova) con una verdura cruda (es. belga o carpaccio di carciofi) condita con olio e limone e un pò di frutta, magari dei mandarini per entrare già nel mood natalizio.

La cena del 24
Per quanto riguarda la cena, se ci sono, iniziare dalle verdure, così da dare il giusto input al nostro organismo. La frittura? benissimo, purché sia in olio di oliva! Non esagerare con gli alcolici!

Ecco alcuni esempi di Menù per la cena della Vigilia di Natale. Cliccate QUI

Il giorno di Natale
Importante mantenersi sempre idratati: tisane, acque aromatizzate, tutto ciò che possa aiutare la digestione.
Colazione
Per la colazione si può optare per 1/2 avocado con dei kiwi ben maturi spolverati di cannella: saranno amici del tuo intestino!
Spuntino
Se durante la mattinata si ha fame, sgranocchiare delle verdure crude in pinzimonio, così si arriverà tranquillamente al pranzo di Natale.

Il pranzo del 25
Vale sempre la regola di tutto e poco, meglio iniziare il pasto dalla fonte proteica o dalle verdure, per poi proseguire con i primi piatti, ci sarà un minore picco glicemico. Piccola porzione di dolce. Cercare di bere acqua.
Dopo pranzo, prima di mettersi a giocare a tombola, due passi che aiutano la digestione!

L’ultimo consiglio – conclude la Dr.ssa Raponi – è sempre quello di ascoltarsi perchè il proprio corpo sa esattamente di cosa ha bisogno!
Buone feste

Natale e PMA come comportarsi a Tavola?

Se invece si vogliono utilizzare questi giorni di vacanza per programmare dei trattamenti di fecondazione assistita ma si ha la paura che gli stravizi di cibo possano inficiare il risultato, ecco alcuni consigli dell’embriologa clinica e nutrizionista del centro B-woman Gemma Fabozzi in questa video-intervista


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


B-WOMAN Srl

Via dei Monti Parioli 6, 00197 Roma
PI e CF 14999761001
Pec: b-womansrl@legalmail.it
Mail: info@b-woman.it
www.b-woman.it

Tel: 06/92599080
Tel: 06/92599081
Mob: 393-9259908

Orari

 Lun 09.30 – 18:30
 Mar 09.30 – 18:30
 Mer 09.30 – 18:30
 Gio 09.30 – 18:30
 Ven 09.30 – 13:30
 Sab – Dom Chiuso

Lavora con noi

B-woman cerca nuove figure professionali da inserire nel proprio team su ROMA – MILANO – TORINO

Inviare il proprio CV alla mail
collaboratori@b-woman.it

Copyright B-Woman 2022. All rights reserved.