Stai allattando? No diete dimagranti, ma cibi ricchi di proteine, frutta e verdure

Stai-allattando--1200x1006.png

Sapevate che il latte materno assume il sapore degli alimenti che la donna mangia? Durante l’allattamento la mamma può seguire il suo regime alimentare abituale purché abbia una dieta varia, ricca di proteine, di frutta e di verdure.

Tuttavia, nei primi giorni dopo il parto può essere d’aiuto seguire un’alimentazione specifica per favorire la comparsa della montata lattea e, soprattutto, sapere quali sono i cibi da evitare che potrebbero alterare il sapore del latte rendendolo meno gradevole per il bambino o aumentare la probabilità di colichette. E’ importante anche sapere quali sono i cibi da prediligere (alimenti galattogoghi) per far calibrare al meglio la produzione di latte.

Se si sceglie un’alimentazione varia durante l’allattamento e si espone il bambino a gusti diversi, in futuro sarà più probabile che gradirà quei sapori. Inoltre, è importante sapere che alla nascita il bambino conosce già gli odori e i sapori di ciò che la mamma era abituata a mangiare nell’ultimo trimestre di gravidanza ed è importante per lui riprendere quelle abitudini.

Inoltre, e importante che la mamma non inizi diete dimagranti in questo periodo e non faccia lunghi periodi di digiuno in quanto potrebbe ridurre la produzione di latte.

Si consigliano dai 5 ai 6 pasti al giorno e di bere molta acqua, magari approfittando del momento dell’allattamento per mettersi accanto una bottiglia d’acqua e berla a piccoli sorsi durante le varie poppate in modo da rimanere sempre idratata e avere liquidi per ulteriore produzione di latte.

ALIMENTI DA EVITARE

Grassi idrogenati (es.fritti fuori casa, dolci e biscotti industriali) in quanto aumentano il rischio di colichette e la predisposizione all’obesità del bambino

Caffè: la caffeina è una sostanza nervina ed        il suo effetto eccitante potrebbe ripercuotersi sul sistema nervoso del bambino. Meglio prediligere caffè d’orzo o cicoria nei quali non è presente caffeina.

Eccessivo consumo di carni conservate e insaccati in quanto spesso contenenti nitriti dannosi per il bambino.

ALIMENTI CHE POSSONO MODIFICARE IL SAPORE DEL LATTE O RIDURRE LA MONTATA LATTEA

Asparagi e Carciofi..

ALIMENTI DA EVITARE PER QUALCHE GIORNO SE SI PRESENTANO COLICHE/DISTURBI DIGESTIVI

Crucifere (es. broccoli, verza, cavolfiore),

Legumi e verdure particolarmente ricche di cellulosa in quanto meteorizzanti

Pesci a maggiore contenuto di iodio (spigola, orata, merluzzo..) in quanto un eccesso di iodio potrebbe contribuire ad uno stato di eccitazione del bambino.

L’alcol va assolutamente evitato così come il fumo, che riduce la produzione di latte e aumenta nel bambino il rischio di malattie respiratorie.

 

Per maggiori info clicca QUI


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


B-WOMAN Srl

Via dei Monti Parioli 6, 00197 Roma
PI e CF 14999761001
Pec: b-womansrl@legalmail.it
Mail: info@b-woman.it
www.b-woman.it

Tel: 06/92599080
Tel: 06/92599081
Mob: 393-9259908

Orari

 Lun 09.30 – 18:30
 Mar 09.30 – 18:30
 Mer 09.30 – 18:30
 Gio 09.30 – 18:30
 Ven 09.30 – 13:30
 Sab – Dom Chiuso

Lavora con noi

B-woman cerca nuove figure professionali da inserire nel proprio team su ROMA – MILANO – TORINO

Inviare il proprio CV alla mail
collaboratori@b-woman.it

Copyright B-Woman 2022. All rights reserved.