Smart working: come non ingrassare lavorando in casa. Ce lo spiega la Dott.ssa Gemma Fabozzi

Schermata-2021-02-20-alle-18.23.56-1200x672.png

“In questo anno così particolare – ci spiega embriologa clinica e nutrizionista del centro B-Woman, Gemma Fabozzi –  molti di noi lavorano da casa, un luogo dove le tentazioni sono tante perchè abbiamo il frigo a portata di mano e quindi tendiamo a mangiare molto più frequentemente del solito”.

Quali sono i nostri consigli?

“Prima di tutto poichè noi restiamo fermi in casa e minimizziamo l’attività fisica quotidiana che consisteva anche nel vestirsi, prendere la macchina o i mezzi e andare al lavoro e spostarsi fisicamente, noi consumiamo molto di meno. Quindi bisogna cercare nei pasti principali di mangiare meno e più leggero. Un altro problema molto importante nello stare seduti davanti al computer, è quello che si sente spesso l’esigenza di spizzicare qualcosa e quindi mangiare costantemente. Una strategia utile, può essere quella di riempire il frigo con degli alimenti intelligenti come ad esempio la verdura cruda come verdura in pinzimonio come finocchi, carote, sedano che possiamo consumare o con olio sale e limone oppure, cercando di creare degli spuntini un pò più appetitosi ad esempio creando una crema con dell’avocado, olio e limone e quindi andare ad intingere queste verdure crude all’interno di questa crema. Un’altra strategia utile, può essere quella di consumare della frutta secca, ma può essere intelligente comprare questa frutta secca in guscio in modo tale da avere più tempo per aprirla e consumarla, perchè se noi invece acquistiamo buste già piene di frutta secca sgusciata, quello che può accadere è che ci si mette vicino questa busta e iniziamo a mangiare senza limite e così da cibo intelligente in realtà diventa un alimento che comunque può rappresentare un problema alla stregua degli zuccheri. Oppure si possono acquistare già queste buste con frutta a guscio sbucciata, ma crearci noi a casa delle mini bustine con della grammatura precisa, di circa 15 g. per spuntino in modo tale che quando noi abbiamo fame, quando sentiamo la necessità di fare questo spuntino, prendiamo già la nostra bustina mono dose. Infine può essere molto utile prepararci delle acque funzionali che aiutano i nostri organi a lavorare meglio durante la giornata, quindi piuttosto che consumare dell’acqua semplice, possiamo mettere in frigo, un paio di ore prima della nostra giornata lavorativa, dell’acqua con dentro della scorsa di limone grattugiata o delle spezie a piacere, come dello zenzero grattugiato o della curcuma e magari anche qualche foglia fresca di menta o di basilico che aiutano i nostri organi a lavorare meglio e a gestire gli zuccheri che mangeremo durante quella giornata”.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


B-WOMAN Srl

Via dei Monti Parioli 6, 00197 Roma
PI e CF 14999761001
Pec: b-womansrl@legalmail.it
Mail: info@b-woman.it
www.b-woman.it

Tel: 06/92599080
Tel: 06/92599081
Mob: 393-9259908

Orari

Lun 09.30 – 18:00
Mar 09.30 – 19:00
Mer 09.30 – 19:00
Gio 09.30 – 19:00
Ven 09.30 – 18:00
Sab – Dom Chiuso

Prossimi eventi

Copyright by B-Woman 2019. All rights reserved.