La PMA è un trattamento difficile?

Schermata-2020-11-07-alle-18.26.46-1200x674.png

Sono molti i pazienti che pensano che la PMA sia un processo difficile?

A questa domanda, posta spesso dalle coppie alla prima visita, risponde la Dr.ssa Silvia Colamaria

“Sono molti i pazienti che ritengono che un trattamento di Procreazione Medicalmente Assistita rappresenti un ostacolo difficile da sormontare. Se tralasciamo l’impatto emotivo, che è certamente forte, da un punto di vista tecnico il percorso è molto più semplice di quello che si pensi”.

Perché questo non è vero?

“Alla prima visita in cui inquadriamo il singolo caso, spiego sempre alle mie pazienti che dopo aver visionato gli esami e quindi essere pronti per iniziare il trattamento, cominceranno la stimolazione ormonale. Si tratta di effettuare delle piccole iniezioni sottocutanee. L’auto-somministrazione aiuta molto perché le pazienti non devono ricorrere ad altre persone. Ovviamente sia il medico che tutto il personale sanitario sono sempre a disposizione per il loro supporto. Durante il trattamento prevediamo circa due/tre controlli ecografici, in seguito ai quali possiamo programmare il prelievo ovocitario. Questa è l’unica fase che prevede un piccolo intervento chirurgico che si effettua in sedazione in cui sotto guida ecografica, andiamo a pungere tutti i follicoli che sono cresciuti in risposta alla stimolazione ormonale. L’intervento dura circa 10 minuti e dopo poche ore la paziente può tornare a casa e il giorno dopo può tranquillamente andare a lavorare. A questo punto entra in campo il laboratorio per inseminare gli ovociti e monitorare lo sviluppo embrionario. La fase successiva prevede il trasferimento embrionario detto anche Transfer. E’ una fase molto più agevole, non prevede nessuna chirurgia, il transfer è come una visita ginecologica, si introduce un piccolo catetere nell’utero e si posiziona l’embrione all’interno della cavità. Dopo due/tre giorni di riposo a casa, la paziente può riprendere la sua vita normale e aspettare di effettuare il test di gravidanza”.

Detto questo un trattamento di fecondazione assistita è un trattamento molto semplice per le coppie che non altera la loro qualità della vita, si può tranquillamente continuare a lavorare, ad andare in palestra, al ristorante ad avere rapporti senza nessun tipo di limitazione.

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


B-WOMAN Srl

Via dei Monti Parioli 6, 00197 Roma
PI e CF 14999761001
Pec: b-womansrl@legalmail.it
Mail: info@b-woman.it
www.b-woman.it

Tel: 06/92599080
Tel: 06/92599081
Mob: 393-9259908

Orari

 Lun 09.30 – 18:30
 Mar 09.30 – 18:30
 Mer 09.30 – 18:30
 Gio 09.30 – 18:30
 Ven 09.30 – 13:30
 Sab – Dom Chiuso

Lavora con noi

B-woman cerca nuove figure professionali da inserire nel proprio team su ROMA – MILANO – TORINO

Inviare il proprio CV alla mail
collaboratori@b-woman.it

Copyright B-Woman 2022. All rights reserved.